Archive for the 'Coming Soon' Category

10 5th, 2009

11 novembre:
Pixar Collection (Cars - Ratatouille - Wall-E) (3 BD)
Trilli e il Tesoro Peduto (disponibile in versione “1 DVD” o “1 DVD + 1 BD”)
Trilli e il Tesoro Peduto (1 DVD + libro)
Trilli & Trilli e il Tesoro Perduto (2 DVD)
La Casa di Topolino - Topolino è l’avventura dei colori (1 DVD)
Little Einsteins - Viaggio in Africa (1 DVD)
I Miei Amici Tigro & Pooh - Le Storie della Buonanotte (1 DVD)
Manny Tuttofare - Una Festa davvero speciale (1 DVD)

 

25 novembre:
Supercuccioli a Natale - Alla ricerca di Zampa Natale (disponibile in versione “1 DVD” o “1 DVD + 1 BD”)
Supercuccioli a Natale + Supercuccioli nello spazio + Supercuccioli sulla neve (3 DVD)
Winnie The Pooh - Tempo di Regali! - Edizione 10° Anniversario - Versione Integrale (1 DVD)
Grey’s Anatomy - Stagione 5 - Edizione Momenti Speciali (6 DVD)
Scrubs - Medici ai primi ferri - Stagione 7 (2 DVD)

 

(fonte: disney digital forum)



09 1st, 2009

Com’è ben noto, la platinum (alias diamond) edition del prossimo autunno è il tanto attesto quanto giustamente amato Biancaneve e i sette nani, un intramontabile film che ha segnato la storia del cinema (non solo d’animazione). Le date di uscita nel mondo sono note più o meno ovunque, meno che in Italia… ovviamente. Si parla indicativamente di dicembre, qualcuno indica con maggiore esattezza i primi giorni di quel mese, qualche voce di corridoio parlava di ottobre ma sembra ufficialmente smentita. Notizie più certe non esistono, ma di certo anche stavolta avremo la nostra edizione con forte ritardo rispetto agli USA dove Biancaneve arriverà il 6 ottobre in Blu-Ray Disc e il 24 novembre in DVD (astuta mossa commerciale per diffondere il nuovo formato). Le edizioni previste per il mercato statunitense sono numerose e, ad essere maligni, sembrano un tentativo di spillare fior di quattrini ai collezionisti…

 

2 BD + 1 DVD in custodia da Blu-Ray:

 

2 BD + 1 DVD in custodia da DVD:

 

Set per collezionisti in edizione limitata (BD):

 

Edizione con libro (BD):

 

2 BD + 1 DVD + peluche:

 

2 DVD:

 

Cosa emerge da questo quadro? Quanto si diceva prima, cioè un sagace metodo per dissanguare i collezionisti, tra l’altro con una copertina più orrida dell’altra (escluse la terza e la quarta che in qualche modo si salvano). Le prime due edizioni mostrate sono perfettamente identiche, la differenza sta solo nelle due diverse copertine e nelle due diverse tipologie di custodie!!! Le altre due edizioni già costituiscono articoli di maggiore interesse: la terza in particolare ha diverse chicche molto succulente, in primis le riproduzioni degli schizzi originali ma anche l’elegante cofanetto. Peccato che il prezzo sia alquanto proibitivo (listino: 249 dollari! Su amazon attualmente ne costa in pre-order solo 150!). Il set con libro è meno ricco, ma il costo è assai più contenuto e si tratterà sicuramente di una buona edizione molto simile a quella che abbiamo avuto in Europa con La Bella Addormentata nel Bosco. Ma ecco poi che ripiombiamo nel ridicolo con l’edizione con peluche… certo, sempre meglio dell’edizione DVD portoghese con la camicetta di Biancaneve (sic!). Poi l’edizione senza Blu-Ray che, come già detto, uscirà quasi due mesi dopo e che vanta una delle peggiori cover mai partorite in casa Disney. Infine, gli americani che prenoteranno una di queste versioni da best-buy riceveranno una steelbook vuota (senza dischi, quindi) dalla copertina molto più delicata e per questo sicuramente più riuscita.

Se dire quando arriveranno in Italia è difficile, rispondere alla domanda “Quali di queste edizioni approderanno da noi?” è ancora più arduo. Per ora sappiamo che in Germania ci sarà anche l’edizione superocostosa ma che i loro dischi non conterranno l’audio italiano. Quanto al Regno Unito, le uscite UK di BD e DVD saranno distanziate di una sola settimana (2 novembre/9 novembre). Il Blu-Ray del Regno Unito presenterà anche il nostro doppiaggio (o i nostri doppiaggi? Sì, povero illuso…) e l’edizione con libro per loro avrà 2 DVD anziché 2 BD come in America, dunque, se anche in Italia dovesse giungere, avremmo un’edizione sulla stessa falsa riga. Speriamo che tutto vada per il meglio nello Stivale e soprattutto che le date italiane non slittino troppo rispetto a quelle estere. Ma si sa che purtroppo siamo sempre l’ultima ruota del carro…



Grazie a terminalvideo.it conosciamo le uscite in DVD e/o Blu-Ray Disc del prossimo settembre:

 

Oliver & Company - edizione speciale
Earth - La nostra Terra (anche in BD)
Mary Poppins - 45° Anniversario
Programma Protezione Principesse
Corsa a Witch Mountain (il cui BD era stato annunciato per la stessa data ma poi cancellato…)
T come Tigro… e tutti gli amici di Winnie The Pooh - 10° Anniversario

 

Le varie riedizioni di film già distribuiti in DVD sono pressappoco identiche alle vecchie versioni, con l’aggiunta di qualche piccolo contenuto speciale di natura ludica e infantile (no comment). In Mary Poppins, dovrebbero trovarsi anche delle featurette riguardanti il nuovo musical teatrale, ma il resto degli extra nonché il video del film saranno assolutamente identici all’edizione per il 40° anniversario. Che diano un’aggiustatina all’audio italiano (ripristinando il coro finale ed altre cosucce di questo genere)? Speranza più che remota…

 

Altre novità sulle uscite non ancora riportate da Terminalvideo ma forniteci da Nunval del forum disneyvideo.altervista.org sono:

 

Hannah Montana - il film: 9 settembre
Jonas Brothers - il concerto 3D : 14 ottobre
Trilli e il tesoro perduto : 11 novembre
Biancaneve e i sette nani : 2 dicembre
Up : 1 febbraio 2010
G-Force : 17 febbraio 2010

 

Come lo stesso Nunval ha fatto notare, è il caso di soffermarsi sulla data in cui verrà distribuita la prossima platinum autunnale di Biancaneve e i sette nani. Il ritardo che caratterizza le uscite italiane soprattutto negli ultimi tempi è cosa nota, ma addirittura due mesi dopo l’uscita francese pare un po’ ridicolo, non vi sembra?

 

Aggiornamento dell’ultima ora: il Blu-Ray di Monsters & Co. è previsto per il 2 settembre!



06 19th, 2009

Topolino, Minnie, Paperino e Pippo accompagnano il pubblico in un emozionante viaggio nel mondo incantato di tre storie Disney senza tempo: Biancaneve, Cenerentola e la Bella e la Bestia.
Quando si apre il sipario sulla nuovissima produzione teatrale Disney Live! presenta Le più belle fiabe Disney, il pubblico viene trasportato in un’avventura incantata che ripercorre le appassionanti storie di Biancaneve e i Sette Nani; Cenerentola, e La Bella e la Bestia.
Topolino, Minnie, e oltre 25 personaggi, fanno la loro apparizione in questo spettacolo dal vivo che porta in scena i momenti più magici delle 3 storie in un’esperienza che si rivelerà indimenticabile per grandi e bambini.

Prodotto da Feld Entertainment e presentato in Italia da Applauso®, questa produzione vanta scenografie mozzafiato, una coreografia accattivante, meravigliosi effetti di luce e costumi da favola, creati appositamente per far vivere ad ogni famiglia l’entusiasmo e l’allegria delle fiabe Disney.

”Con personaggi Disney veri, brani famosi e un tuffo nel passato raccontato in queste magiche storie, Disney Live! presenta Le più belle fiabe Disney è una delle esperienze Disney più intense e profonde che siano mai state prodotte” spiega il produttore vincitore del Tony Award®, nonché presidente di Feld Entertainment, Kenneth Feld ”gli spettatori rimarranno incantati dalla qualità della rappresentazione e dalla vivacità di spirito delle tre amate principesse”.

Lo spettacolo ha inizio con Topolino, Minnie, Paperino e Pippo che si avventurano alla ricerca di un magico libro di fiabe nascosto nella casa di Topolino. I quattro amici voltano con curiosità ogni pagina per scoprire Biancaneve che raggiunge il suo amato, Cenerentola che si prepara per il ballo e Belle che trova la felicità nel luogo più impensato. Nel corso del racconto, il pubblico sarà coinvolto con alcune domande e potrà intonare canzoni indimenticabili come Bibbidi Bobbidi Boo, Heigh Ho e Stia con noi.

Questa produzione Disney Live! vanta il contributo di alcuni tra i maggiori talenti dell’intrattenimento dal vivo, i quali hanno accettato una sfida abbastanza insolita come quella di realizzare una storia che conquisti spettatori di diversi Paesi e che possa coinvolgere dai bambini più piccoli agli adulti. Il risultato, a detta del regista Sherilyn Draper è davvero da togliere il fiato.

Queste storie erano di per sé molto forti perché fondate su valori di portata universale come il coraggio, la fiducia in se stessi e l’amore, ha spiegato Draper. ”Volevamo raccontare queste favole con dettagli emozionanti e tanta fantasia, pur dovendo mantenere una certa semplicità e chiarezza di esposizione. Siamo certi che il pubblico non mancherà di apprezzare la cura che abbiamo posto in questa produzione riunendo tre magiche storie in un’unica spettacolare esperienza”.

”L’interattività dello spettacolo e il legame instaurato con il pubblico da queste stelle Disney sono una novità assoluta rispetto alle produzioni precedenti,” ha aggiunto il produttore Alan Feld, ”Il nostro obiettivo era creare uno spettacolo in grado di suscitare emozioni nuove e regalare un sorriso ricco di ottimismo alle mamme e ai papà, ai nonni e ai nipotini. Ci aspettiamo una reazione particolarmente partecipativa da parte del pubblico italiano che ama particolarmente Disney e che negli anni ha preso parte con entusiasmo agli spettacoli Disney live!

”Questa produzione è pensata in modo particolare per un pubblico di famiglie, per i bambini e per tutti quelli che conoscono e storie narrate ma anche per tutti quelli che credono che i sogni possano veramente diventare realtà” ha concluso Kenneth Feld ”Vogliamo che assistendo a questo spettacolo la gente si emozioni e lasci il teatro entusiasta e anche commossa!”

LE DATE:

  • dal 18 al 22 novembre al Palasharp di Milano
  • dal 25 al 29 novembre al Mandela Forum di Firenze
  • dal 2 al 6 dicembre al Palalottomatica di Roma
  • dall’8 al 13 dicembre al Palapartenope di Napoli


  • 05 17th, 2009

    Ecco il primo trailer di The Princess and the frog, trailer che vedremo nelle sale con l’uscita di Up.

    I Walt Disney Animation Studios presentano questo musical di animazione interamente ambientato nella magica New Orleans. Dai creatori della Sirenetta e Aladdin, ecco un adattamento della favola storica della bella e della rana. La storia è quella di una bellissima ragazza di nome Tiana (la voce della versione in inglese è di Anika Noni Rose), di un principe trasformato in ranocchio che sogna disperatamente di tornare umano e del magico bacio che li catapulterà in un’avventura esilarante mistica attraverso i corsi d’acqua della Louisiana.



    03 23rd, 2009

    Videosystem.it riporta l’uscita, per il prossimo 27 maggio, di tre nuovi volumi dei Walt Disney Treasures. La cosa insolita è che al posto di Paperino Volume 3, in uscita un po’ ovunque in Europa, compare “Pippo, la Collezione Completa”. In più, vi è traccia di un solo volume di Topolino in bianco e nero… Speriamo di avere presto maggiori informazioni al riguardo.
     
    http://www.videosystem.it/disney/news4.asp

     

    Aggiornamento del 25 marzo: su dvd-store.it tutti questi tre volumi sono prenotabili, dunque è ufficiale che per ora da noi non uscirà Topolino B/N 2Paperino 3, ma in compenso saremo gli unici europei ad avere Pippo. Prima o poi comunque dovrebbero distribuire anche in Italia questi due volumi di Topolino e Paperino, perché, come si è già detto, le edizioni che presto usciranno in Francia e Spagna pare conterranno anche l’audio italiano.

     

    Fonte: http://disneyvideo.altervista.org/forum/



    03 18th, 2009

    Free Image Hosting at www.ImageShack.us Free Image Hosting at www.ImageShack.us

    È la volta di parlare un po’ dei due volumi di cortometraggi in bianco e nero di Topolino. La data di uscita italiana per questi due Treasures, così come per Oswald e Paperino 3, non è ancora nota, ma questi DVD arriveranno presto in Francia e Spagna con audio italiano. Non ci resta che pazientare e ingannare l’attesa dando uno sguardo a come appaiono i Treasures oltreoceano… sperando che nel Vecchio Continente ci giungano senza alcun taglio…

    Molto prima dei parchi a tema, dei lungometraggi e del gigantismo aziendale, c’erano un uomo e il suo topo. La creazione di Topolino da parte di Walt Disney ha influenzato l’evoluzione della cultura popolare in America e perfino del mondo intero tanto quanto (se non addirittura più di) qualsiasi altra cosa nel ventesimo secolo. Dopo una serie di delusioni nella sua faticosa carriera, Walt riscosse grande successo quando Topolino si presentò al mondo per la prima volta e fu questo successo a permettere la nascita del suo futuro impero.

    I due volume di Walt Disney Treasures dedicati ai cortometraggi in bianco e nero di Mickey ci portano indietro a quei giorni della Disney in cui Topolino era una stella del cinema appena nata. Sebbene più grossolano sia nell’animazione che nel carattere, in generale si trattava dello stesso eroe vivace, affascinante, buontempone e tipicamente americano che conosciamo oggi.

    I due dischi del primo volume offrono 34 corti compresi tra il 1928 e il 1935 e il secondo volume completa la prima raccolta includendo i 40 corti dello stesso periodo precedentemente omessi. Il critico e storico cinematografico Leonard Maltin apre il primo disco presentandoci l’America degli anni ‘20 così che si possa comprendere al meglio l’impatto che i cartoon di Topolino potevano avere all’epoca. Le sue introduzioni fanno anche da prefazione a molti corti spiegando situazioni e battute che potrebbero essere considerate tabù nella società moderna. L’entusiasmo che prova di fronte a questi pezzi di storia è sempre evidente, ma le introduzioni possono a volte assumere un tono eccessivamente di scusa per quel che è contenuto in questi corti. Tuttavia, esse forniscono un utile contesto storico e costituiscono un piccolo scotto da pagare per avere questi cartoni su DVD in versione non censurata. A questo proposito, primo fra tutti spicca il primissimo e famosissimo corto Steamboat Willie che prima di questa raccolta circolava da decenni con una scena in meno (anche nella VHS italiana I capolavori di Topolino) che ora è stata finalmente reinserita… almeno nell’edizione americana… ma le possibilità che venga nuovamente censurato per il mercato europeo sono abbastanza ridotte.

    Ognuno dei corti di questi due volumi è presentato in un aspect ratio di 1,33:1 fullscreen e molti appaiono opportunamente contornati da bande nere su tutti e quattro i lati. La qualità video è in generale favolosa data l’età del materiale e il tutto è molto pulito e definito per essere stato prodotto 80 anni fa! Sicuramente vi sono spesso imperfezioni e sfarfalii, e guai se così non fosse, ma grazie all’estrema cura nella preservazione e nel restauro di queste opere, esse appaiono ora più belle che mai, forse anche più di quanto siano mai state.

    Anche sul fronte audio è stata riservata molta cura. Il fruscio è frequente e spesso sarete tentati di alzare il volume più del solito, ma in generale è comunque soddisfacente a dir poco. C’è solo un’eccezione: l’audio di “Ye Olden Days” (“Laggiù nel medioevo”) è messo piuttosto maluccio all’inizio, il che potrebbe corrispondere o meno al modo in cui fu originariamente presentato, ma ad ogni modo è un problema che si risolve presto.

    Veniamo ai contenuti speciali più importanti del primo volume. Innanzitutto vi è una featurette dal titolo “Frank and Ollie… and Mickey” (18 min.ca.). Trattasi di un’affascinante intervista tra Leonard Maltin e due degli animatori più leggendari della Disney, Frank Thomas e Ollie Johnston. Benché siano entrati in Disney verso la fine dei giorni in bianco e nero di Topolino, hanno molto da raccontare su quanto il personaggio abbia significato per loro. Maltin spesso mostra loro un certo disegno chiedendo che lo analizzino. È uno dei migliori extra di tutta la serie dei Treasures.

    Abbiamo poi due story scripts che ci permettono di guardare alcuni corti in versione storyboard con disegni e testi esplicativi d’epoca. Fra questi, il più interessante è quello di Steamboat Willie.

    Sul secondo disco, troviamo una versione di The Mail Pilot in animazione grezza: prima di portare un cartoon alla colorazione e ai tocchi finali, Walt soleva proiettare un “test a matita” così che si potesse discutere tutti insieme degli eventuali cambiamenti da apportare. Purtroppo The Mail Pilot è l’unico sopravvissuto e non si tratta nemmeno di una versione ultimata, ma l’audio è intatto e siamo comunque di fronte ad un extra interessantissimo per ogni patito d’animazione.

    Infine c’è spazio per la solita ma sempre intrigante galleria di manifesti (21) di vari cartoni di Topolino, molti dei quali sono completamente a colori. Alcuni contengono un commento audio di Maltin.

    I contenuti speciali del secondo volume iniziano con “Mickey Mania: Collecting Mickey Merchandise” (13 min.ca.), in cui Maltin fa visita alla casa dello straordinario collezionista Bernie Shine. I due chiacchierano su cosa renda Topolino così attraente, dopodiché Shine ci porta a fare un giro tra la sua montagna di memorabilia di Mickey provenienti da tutto il globo e che risalgono specialmente agli anni ‘20 e ‘30. Tra la marea di giochi, giocattoli e perfino alimenti a tema topoliniano, Shine fa notare quel che molti ritengono essere il primissimo giocattolo di Mickey.

    Mickey’s Portrait Artist: John Hench” (4 min.ca.) è un segmento molto breve ma carino in cui s’intervista l’uomo incaricato di disegnare Topolino in occasione dei suoi compleanni durante gli anni, un artista da poco tempo passato a miglior vita. Maltin ed Hench discorrono in particolare sul modello rotondo che sta alla base del mitico topo e su quanto quest’elemento lo renda un personaggio gradevole.

    Poi, varie gallerie con sfondi, disegni, locandine e copertine di libri, riviste e dischi per un totale di 239 immagini. Infine, le strisce di fumetti “Mickey’s Sunday Funnies” che possono essere consultate in due modi differenti: in forma di video (15 min.c.a.), che include una biografia introduttiva sull’artista di fumetti Floyd Gottfredson, oppure tramite una galleria che permette di sfogliare autonomamente ogni striscia.

    adattato da ultimatedisney.com



    Aida il musical in Italia

    Author: Leprotto
    02 21st, 2009

    Anche in Italia è arrivato lo spettacolo AIDA di Elton John e Tim Rice!!!

    Lo spettacolo, prodotto originariamente dalla Disney Theatrical a Broadway, ha conosciuto il successo internazionale grazie al grande circuito europeo che ha toccato anche Germania e Olanda.

    Finalmente in tour anche in Italia, AIDA circuiterà in una stagione di anteprima nelle città di SANREMO, MILANO, ROMA, FIRENZE e MODENA per poi terminare la prima serie di repliche ritornando in maggio a GENOVA.

    Lo spettacolo è arricchito dalla partecipazione di un’eccezionale orchestra dal vivo diretta dal Maestro Massimo Modesti, e viene proposto con la traduzione integrale del testo in italiano curata da Susanna Tagliapietra, regista e coordinatrice artistica dello spettacolo.

    Il nuovo team produttivo, che si stringe attorno al marchio del romano Dreamicon Group S.r.l. diretto da Andrea Leghissa, presenta il musical Disneyano come la prima grande proposta, tra una serie di spettacoli che troveranno ampia distribuzione nella stagione 2009/2010. Nel gruppo produttivo anche la Sivive Entertainment e la Compagnia T&M Live, promotrice degli aspetti artistici dell’opera.

    INFOLINE al numero 06/98877861″

    Altre informazioni qui



    02 14th, 2009

    Free Image Hosting

     

    Come abbiamo annunciato alcuni giorni fa, la primavera porterà ai nostri cugini spagnoli ben 4 nuovi volumi della serie Walt Disney Treasures, scelti, per di più, tra quelli più preziosi per il loro contenuto di difficile reperibilità. Si è anche detto che l’uscita di questi 4 imperdibili DVD sul mercato iberico significa che quasi sicuramente questi Tesori faranno la loro comparsa anche sugli scaffali dei negozi italiani. Dedichiamoci, quindi, ad uno di questi DVD dando un’occhiata ai contenuti dell’edizione americana di Semplicemente Paperino vol. 3. Bisogna solo augurarsi che nelle edizioni europee non manchi nulla di quanto appresso descritto, non sarebbe certo la prima volta… Il numero totale di corti nel DVD americano è di 30.

     

    Prima di tutto, vediamo il restauro. La serie dei Treasures ha spesso vantato un gran lavoro di restauro riservato al materiale presentato in questa collezione e, se in un paio di casi le lamentele dei fan sono state più che giustificate, nella maggior parte delle situazioni ci si è potuti dire effettivamente soddisfatti. Questo è il caso anche di Semplicemente Paperino 3.

    Mostrati in un aspect ratio molto vicino all’originale (1,33:1), i corti di questo volume (prodotti tra il 1947 e il 1950) appaiono migliori di sempre. Colori straordinariamente vividi e decisi e un’ottima definizione con minimi difetti di stampa. Raramente ci troviamo di fronte a qualche tremolio o macchiolina, i quali ad ogni modo non raggiungono mai livelli preoccupanti. I puristi saranno contenti di sapere che i corti non sono stati ripuliti talmente a fondo da sembrare animazioni moderne: la polvere che aderiva alle cels e alle lenti della macchina durante le riprese non è stata rimossa. L’audio è in un Dolby Digital 2.0 adeguato alle aspettative che chiunque potrebbe avere dall’ascolto di cortometraggi tanto d’annata. Musiche, dialoghi ed effetti sonori sono puliti e non si ode alcun fruscio di sottofondo. Insomma, sia alle immagini che al sonoro sono state riservate la cura e l’attenzione che un’uscita del genere merita.

     

    Riguardo agli extra, c’è innanzitutto da dire che 5 cortometraggi (3 sul primo disco e 2 sul secondo) sono raccolti nella sezione From the vault, dove un’introduzione di 30 secondi (impossibile da saltare) di Leonard Maltin c’informa che tali corti possono contenere elementi che farebbero aggrottare le sopracciglia di chiunque nella società moderna. Può sembrare una leggera ruffianeria, ma almeno la Disney è da lodare per non aver tagliato questi short. Si tratta di: Clown of the Jungle (1947), dove il tanto amato Aracuan che appare nei Tre Caballeros cerca due volte di suicidarsi per poi essere quasi ammazzato da Paperino con una mitragliatrice; Three for Breakfast (1948), in cui, verso la fine, appare una veloce gag che ironizza su uno stereotipo asiatico non più di quanto faccia la danza dei funghi di Fantasia; Tea for Two Hundred (1948), che rappresenta una colonia di formiche come una tribù africana che Paperino cerca addirittura di eliminare con la dinamite. Nel secondo disco, invece, fanno parte di questa sezione: Donald’s Happy Birthday (1949), in cui Paperino fa fumare ai nipoti dei sigari che lui pensa abbiano comprato per sé, quando sono un regalo per lui; Bee at the Beach (1950), che forse la moderna Disney ha pensato potesse disturbare i più piccoli e far nascere in loro la paura del mare visto che, alla fine del corto, diversi squali tentano di mangiare Paperino.

     

    Veniamo ai veri contenuti speciali. Il primo disco contiene la featurette The Many Faces of Donald Duck (I molti volti di Paperino, 14:41). Qui Leonard Maltin intervista vari storici cinematografici e membri della troupe Disney sull’importanza che Paperino ha per l’azienda. Si discute molto della sua carriera sullo schermo, in film come I Tre Caballeros e Fantasia 2000, e di sue apparizioni cameo in vari episodi della serie TV Disneyland. È divertente dare uno sguardo alla filmografia di Paperino.

     

    Il secondo disco presenta una featurette dal titolo Sculpting Donald (Scolpire Paperino, 9:08). Ancora una volta appare Maltin che questa volta intervista l’acclamato scultore Disney Ruben Procopio. Questi mostra cosa occorre per portare un personaggio bidimensionale come Paperino nel regno del 3-D. Ci narra anche del suo background e del modo in cui il padre ha influenzato il suo lavoro, rendendo più approfondita e affascinante la veloce occhiata che ci viene offerta sul processo che porta alla creazione di una scultura.

     

    Entrambi i dischi presentano una sezione chiamata Donald on the Mickey Mouse Club (Paperino al Mickey Mouse Club). Selezionandola, Maltin spiega in 24 secondi come ogni settimana l’introduzione al Mickey Mouse Club terminasse, in modo sempre diverso, con Paperino alle prese col gong. Dieci di queste introduzioni (2:41 ognuna) sono nascoste come easter egg in entrambi i dischi, ma sono abbastanza facili da trovare. È piuttosto scomodo, però, cercare e mandare avanti velocemente ogni introduzione solo per raggiungere i pochi secondi di animazione di Paperino. Sarebbe stata forse un’idea migliore quella di un filmato che presentasse solo queste animazioni finali inserite sequenzialmente una dietro l’altra.

     

    Infine, ogni disco contiene una sua galleria d’immagini corrispondente ai corti mostrati in quel disco. Sul primo abbiamo 162 immagini, 179 sul secondo. C’è un buon numero di storyboard e di sfondi, ma le locandine originali sono stranamente assenti.

     

    Tutti i menù sono in 4:3 e, come per tutti gli altri Treasures, sono semplici, statici e accompagnati dai piccoli attacchi musicali originali. Si ha la possibilità di vedere tutti i corti uno dopo l’altro senza interruzione secondo l’ordine cronologico o alfabetico, ma si può anche accedere individualmente ad ogni singolo corto dall’apposito menù.

     

    Non si può negare quanto famoso sia un personaggio come Paperino che in ogni sua avventura riesce a regalarci delle atmosfere vivaci e assolutamente memorabili. I corti in questione presentano un transfer video e audio di alta qualità e sono affiancati da brevi ma interessanti contenuti supplementari. Semplicemente Paperino Vol. 3 continua a mantenere la qualità generale dei Walt Disney Treasures e va consigliato a chiunque desideri vedere Paperino al top della sua carriera.

     

    adattato da ultimatedisney.com



    02 9th, 2009

    I Disney Studios hanno comunicato a zonadvd.com la distribuzione di quattro volumi di Walt Disney Treasures per il mercato spagnolo in data 29 aprile 2009 e le probabilità che tali DVD arrivino anche da noi sono altissime. I titoli che vedranno la luce sono:

     

    - Semplicemente Paperino Vol. 3: collezione di cui presto scriveremo dettagliatamente, contiene le avventure di Donald Duck dal 1947 al 1950, tra cui tre corti nominati agli Oscar

    - Topolino in Bianco e Nero Vol. 1: stupenda raccolta sulla carriera non a colori del topo più famoso del mondo (1928-1935)

    - Topolino in Bianco e Nero Vol. 2: abbraccia la stessa epoca del primo volume recuperando i corti che lì sono stati lasciati da parte

    - Oswald, il coniglio fortunato: ne abbiamo già parlato qui.

     

    Prossimamente su zonadvd.com, tutti i dettagli relativi a questi 4 imperdibili DVD! Se fra queste specifiche tecniche spunterà fuori anche la lingua italiana, saremo a cavallo!

     

    fonte: disneyvideo.altervista.org